Ricchissimo di proprietà, lo Zenzero (anche noto come Zingiber officinale Roscoe), e conosciuto anche con il nome inglese Ginger, non è altro che una pianta erbacea perenne di quasi 1 metro di altezza e facente parte della famiglia delle Zingiberacee.

Come utilizzare lo zenzero in cucina

Vediamo, ora, come poter sfruttare tutte le proprietà di questa pianta e delle sue radici utilizzandolo al meglio in cucina.

In particolare ecco come usare lo zenzero in cucina e come inserirlo in alcune ricette.

Tisana allo Zenzero

Possiamo sfruttare le proprietà dello zenzero con una bevanda; si tratta di un infuso preparato con la spezia da bere caldo. Gli ingredienti sono :

acqua (1 litro), 1 radice di zenzero, qualche goccia di succo di limone e occorre bollire l’acqua (una tazza per ogni persona) e versare alcune fettine di zenzero fresco. Quindi lasciare lo zenzero a macerare per una decina di minuti e poi filtrare la soluzione.

Zuppa allo zenzero

Il sapore di una zuppa potrebbe essere addolcito con dello zenzero fresco oppure in polvere. Su qualsiasi zuppa (farro, lenticchie, fagioli ecc) o vellutata di verdure (zucca, radicchio, carote, cipolle ecc) è possibile aggiungere dello zenzero fresco grattugiato, oppure una spolverata della nostra spezia a fine cottura. Stesso discorso per un classico minestrone di verdure

Frullati allo Zenzero

Una delle migliori strategie adottate nelle diete o anche per depurare l’organismo e stimolare la diuresi è quella di aggiungere un pizzico di zenzero su centrifughe e frullati da gustare sia a metà mattina o anche prima dei pasti. Tale abitudine, alla lunga, porta molti benefici tra cui l’eliminazione delle tossine e mantiene stabile l’indice glicemico.

Biscotti allo zenzero

Chiudiamo con una mini ricetta che ci mostrerà come utilizzare lo zenzero nei dolci.

La ricetta base dei biscotti allo zenzero è la seguente

Preparazione:
Unite in una ciotola la farina, lo zucchero e lo zenzero in polvere o finemente grattugiato. In mezzo, dopo aver creato uno spazio negli ingredienti secchi aggiungete il burro a piccoli pezzetti e l’uovo e lavorate il tutto con le mani per per amalgamare.

Impastate per ottenere una palla compatta da far riposare, dopo averla avvolta in pellicola, in frigorifero per 30 minuti.

Da tutto l’impasto ricavate una sfoglia alta circa 5 mm e cercate sfruttando un coppapasta tondeggiante di creare i biscottini, che passerete nello zucchero semolato o di canna.

Sistemate i biscotti allo zenzero in una teglia foderata e fate cuocere in forno a 180°C per 20 minuti.