Vellutata di patate arricchita con uova di salmone, capperi, limone e cerfoglio

0

Scegliere di cucinare un buon piatto significa non solo selezionare con cura ingredienti diversi i cui sapori si intreccino alla perfezione in un connubio senza eguali ma anche, e forse soprattutto, utilizzare prodotti sani, semplici e genuini le cui proprietà nutrizionali ci permettano di portare in tavola un piatto bello da vedere ma anche ricco di gusto, benessere e qualità.

È proprio per questo motivo che qui proponiamo un piatto gourmet ricercato ma anche pieno di salute e colore: una vellutata di patate, uova di salmone, capperi e cerfoglio. E tutta rigorosamente gluten free.

Prima di cominciare, spieghiamo brevemente perché in questa raffinata e squisita ricetta è consigliato l’uso del cerfoglio. “Fratello” meno conosciuto del prezzemolo, il cerfoglio ha un sapore squisito soprattutto se selvatico. A renderlo diverso dal più utilizzato prezzemolo vi è sicuramente il sapore, più delicato e con un retrogusto di anice che rinfresca il palato con dolcezza. È quindi un elemento caratterizzante del piatto che si sposa benissimo con zuppe, secondi di carne ed uova che riesce però, a differenza del prezzemolo, a non predominare col suo sapore sugli altri ingredienti. Spesso difficile da reperire nei reparti ortofrutticoli dei negozi, il consiglio è quello di piantarne i semi e far crescere la pianta sul balcone di casa. In questo modo potrete disporre di questa ottima erba aromatica in qualsiasi momento per dare un tocco innovativo ed unico ad ogni ricetta.

Vediamo ora quindi nel dettaglio gli ingredienti necessari per realizzare questo piatto gourmet per 4 persone.

  • 4 patate di circa 100-150 grammi ciascuna;
  • Una piccola manciata di capperi non dissalati;
  • 400 ml di brodo vegetale:
  • Cerfoglio q.b.;
  • Mezzo limone;
  • 20 grammi circa di uova di salmone;
  • Olio extravergine di oliva, sale e pepe q.b.

Il primo passaggio di questa ricetta riguarda la cottura delle patate. Una volta lavate sotto l’acqua corrente, avvolgerle nella carta stagnola e riporle in una casseruola con all’interno uno strato alto all’incirca un centimetro di sale grosso. A questo punto cuocerle in forno per circa un’ora a 180 gradi.

Mentre le patate sono in cottura, dedichiamo al limone, ai capperi e al cerfoglio che accompagneranno la vellutata. Il limone andrà privato della scorsa e bisognerà ricavarne circa 30-40 pezzettini piccoli privati della parte bianca ed ovviamente dei semi. Tenete da parte i pezzettini di limone e lavate i capperi sotto sale ed il cerfoglio che andrà successivamente sfogliato.

A questo punto, una volta terminata la cottura delle patate, attendiamo che si intiepidiscano e procediamo sbucciandole e schiacciandole per ottenere una purea che andremo a diluire con 400 ml di brodo vegetale. Condire con un pizzico di sale, un cucchiaio di olio extravergine di oliva e pepe. Portare tutto sul fuoco ed amalgamare.

La nostra vellutata è ora pronta per essere versata, ovviamente ancora calda, nei quattro piatti fondi di portata. Aggiungiamo quindi le uova di salmone, i capperi dissalati, le foglioline di cerfoglio ed il pezzettini di limone che conferiranno il giusto grado di acidità al piatto. Buon appetito!

Vellutata di patate arricchita con uova di salmone, capperi, limone e cerfoglio
Vota questo articolo

Share.

I commenti sono chiusi.